I girini

girini2Oggi a scuola Maddalena ha portato dei girini in un barattolo. Abbiamo osservato i quattro girini: erano piccini e nuotavano veloci muovendo la coda. Erano più scuri e più piccoli di come li avevamo immaginati durante la lezione di scienze. I loro occhi erano talmente piccoli che non si riusciva a vederli. Prima di uscire per tornare a casa, abbiamo dato loro da mangiare: buccia di patate e insalata frullate. E’ stato molto interessante.

girini1

NO al bullismo

All’interno del “Progetto Pinocchio” abbiamo dedicato un po’ di tempo al fenomeno del bullismo. Nell’ultimo capitolo che abbiamo ascoltato, Pinocchio, vittima del Gatto e della Volpe, si trova ad ascoltare i consigli del Grillo Parlante che non resta semplice spettatore. Da questa lettura hanno preso il via alcuni ragionamenti che ci hanno portato a riflettere sui comportamenti che, se ripetuti intenzionalmente, possono portare a essere bulli. A coppie ci siamo dedicati ad uno di essi in particolare ed abbiamo poi raccolto il lavoro in un cartellone.

no bullismo1

La lettura fatta insieme, con la LIM, del fumetto STOP AI BULLI  ha permesso di approfondire i ruoli dei protagonisti di questo fenomeno. Poi abbiamo realizzato quest’altro cartellone

no bullismo2

“Il pesciolino d’oro”

Sono andata a vedere lo spettacolo “Il pesciolino d’oro” il 27 novembre 2017 al Teatro della Tosse. Ero con tutta la mia classe e anche con le maestre. Raccontava di un vecchio pescatore e di sua moglie. Un giorno il pescatore incontrò un pesce tutto d’oro che esaudiva i desideri. Sua moglie appena seppe chiese un sacco di cose e alla fine scomparve tutto perché era diventata troppo avida. Nella scenografia c’erano una casa e un pontile. Hanno recitato due attori, quello che mi è piaciuto di più è il pescatore perché era più simpatico. Lo spettacolo mi è piaciuto, il momento che ho preferito è stato quando il pescatore incontra il pesciolino d’oro.

Linda 

Una bella giornata

Vi voglio raccontare la giornata di Halloween. Sono andata in Via Carlo Rolando per fare “dolcetto o scherzetto” nei negozi e per vedere la sfilata in maschera dove c’era una mia amica. Insieme alla mia compagna Celeste siamo entrate in un bar e ci hanno dato tante caramelle. Poi siamo andate in un altro negozio, ma non ne avevano più. Eravamo vestite da streghe e mettevamo i dolcetti nel sacchetto che ci avevano dato le mamme. C’ erano anche le nostre sorelle Agnese e Iolanda. Mi sono divertita tanto soprattutto quando ci volava via il cappello.

Emma A.

 

 

Primi raccontini

“Una volta un bambino di nome Matteo, in casa di un suo amico, leggeva un libro sui pirati. A un certo punto si addormenta e sogna di essere un pirata. Quando suona la sveglia sorpreso si alza dalla poltrona.”

Diego Q.

 

 

Lezioni di musica

Quest’anno abbiamo iniziato una nuova attività di laboratorio.

Cantiamo con il Prof. Luciano Poltini che ci insegna canto corale. Prima ci fa fare degli esercizi di respirazione, dopo ci fa “cantare in sillabe”; di solito tutti insieme, qualche volta ascolta un bambino o una bambina da solo per sentire l’intonazione.

Facciamo lezione nella nostra classe o insieme ai nostri compagni di classe prima, al martedì pomeriggio e al mercoledì mattina.

Ora stiamo preparando le canzoni “La neve” e “Metti un lume alla finestra”, poi ne impareremo altre tutte dedicate al Natale.

Ci piace molto questa attività perché è bello cantare tutti insieme!

Celeste B., Camilla P., Nicole P.

lezione di musica