Il nido dei gabbiani

Il 21 maggio la maestra ci ha fatto vedere dei pulli di gabbiano sul camino di una casa di fronte alla Scuola Taviani in Corso Martinetti. I pulli sono tre, sono di colore grigio e un po’ marroncino; sono piccoli, stanno sempre nel nido e muovono un po’ le alette. La mamma difende il nido standogli vicino; quando vede degli uccelli li rincorre perché pensa che vogliano far del male ai suoi piccoli.

Celeste, Emma A., Emma R.,Linda, Maddalena, Nicole, Sofia

Primi passi con Scratch

Lunedì 25 marzo, insieme ai nostri compagni di classe IV, abbiamo fatto un’attività di gruppo divertente.

scratch1

La maestra ci ha spiegato che quest’anno non avremmo lavorato con l’Ape Bee-Bot, ma con Scratch a computer. In Scratch ci sono diversi personaggi, ma quello che lo rappresenta è un gatto. Non possiamo prenderlo in mano come Bee-Bot, ma per questa volta, anzichè usarlo a computer, con una “magia” lo abbiamo fatto diventare in carne e ossa!

gatto

Dentro Scratch ci sono tanti blocchi/comandi per far muovere, e non solo, il gattinoprog

A turno uno di noi si è trasformato nel Gatto Scratch e altri lo hanno “programmato” perché facesse un percorso.E e A

prog percorso

prog percorso2

percorso1

Ad un certo punto il gatto si è bloccato: avevamo sbagliato qualcosa…

errore

Così, usando altri blocchi, abbiamo corretto la sequenza e il nostro amico è arrivato a destinazione.

Ci siamo divertiti tanto!

percorso

 

 

La storia di Jack O’Lantern

ZuccaIn un antico borgo in Irlanda viveva un uomo di nome Jack. Jack teneva per sé ogni centesimo che aveva, non condivideva mai nulla ed era così egoista che neanche il diavolo lo amava. Jack morì nella notte di Halloween. Bussò alle porte del cielo sperando di entrare, ma venne allontanato per il suo egoismo. Bussò allora alle porte degli inferi adirato e urlando: “Dove posso andare? Come faccio a vedere in questa oscurità?” Il diavolo infastidito gettò un carbone ardente in una zucca vuota e condannò Jack a vagare per sempre con solo la zucca ad illuminare il suo cammino. Da quel giorno è stato da tutti chiamato “Jack O’Lantern”.

(proposta di lettura curata da Camilla e Nicole)

Educazione stradale

Martedì 17 aprile a scuola sono venuti i Vigili: ci hanno fatto fare un’attività di educazione stradale. Abbiamo parlato delle regole della strada e abbiamo imparato a conoscere la forma e il significato dei cartelli stradali.

vigili1

Con l’aiuto della LIM per vedere immagini e filmati, ci hanno spiegato bene come essere in sicurezza: rispettare le regole, guardare a destra e a sinistra per attraversare la strada, dare la mano agli adulti, mettere la cintura in macchina, usare il caschetto in bicicletta, andare in moto con il casco e solo in due. Abbiamo anche imparato i gesti dei vigili.

vigili2vigili3vigili4

Alla fine ci hanno dato la patente di buon pedone e buon ciclista.

patentepatente2

Questa attività ci è piaciuta molto perché è stata divertente.

(Testo scritto dalla classe come attività di gruppo)

Teatro a scuola

Mercoledì 28 marzo, a scuola, abbiamo assistito ad uno spettacolo teatrale. Si intitolava “La strega nella zuppa” e raccontava di un bambino e del suo amico cucchiaio di legno. Ad un certo punto pensano di essere finiti nella casa di una strega, ma poi scoprono che è solo una signora anziana, giocano insieme e diventano amici. Ci siamo divertiti tantissimo!

La strega nella zuppa

Bernardo e il suo amico cucchiaio

La strega nella zuppa 1

Bernardo gioca con Seconda